Gennaio 23, 2019

Visitare Altamura, cosa vedere e cosa fare

Altamura, comune in provincia di Bari, si trova nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Vicino al confine con la Basilicata, la cittadella è nota per i suoi siti archeologici e naturalistici, e il centro abitato si caratterizza per la presenza di numerosi palazzi nobiliari e per le splendide chiese.

Le origini di Altamura risalgono all'epoca preistorica, di grande importanza è la Grotta Lamalunga sita nell'omonima contrada, dove sono stati recuperati i resti del cosiddetto Uomo di Altamura. Lo scheletro scoperto nel 1993, rappresenta uno dei fossili umani più antichi rinvenuti in Italia. 

altamura

Nei dintorni della grotta è possibile visitare il Pulo, una grande dolina,  che raggiunge la larghezza massima di 500 metri e la profondità di 91 metri. Le conseguenze di questo fenomeno carsico sono ancora più visibili nelle diverse grotte circostanti, scavate dall'acqua e abitate durante il Paleolitico. Di grande importanza è il sito denominato la Cava De Lucia che si trova in località Pontrelli. Ricopre una superficie di 12.000 mq e conserva oltre 30.000 orme di dinosauri di specie differenti. Molti reperti provenienti da questi contesti sono esposti nelle collezioni del Museo Archeologico di Altamura. 

Nel centro storico di Altamura. da visitare c'è  la Cattedrale di Santa Maria Assunta, un'imponente opera architettonica commissionata dall'imperatore Federico II di Svevia, nel XIII secolo. Splendido esempio in stile gotico, l'edificio ha subito diversi rimaneggiamenti nel corso delle epoche passate. L'edificio  è dominato dai due grandi campanili con elementi baroccheggianti. Gli ambienti interni raccolgono pregiate tele e statue, create da altrettanti celebri artisti. 

cattedrale

altamura cattedrale

altamuraPasseggiando per le vie principali di Altamura, si incontrano frequentemente le caratteristiche e piccole piazze, dette Claustri. Anticamente questi luoghi assolvevano a una funzione sociale e in determinate occasioni, potevano rivelarsi delle vere e proprie trappole per i nemici. Se ne contano all'incirca 80 e sono di differenti tipologie e dimensioni.  Nei dintorni di Altamura si possono visitare le antiche masserie fortificate, risalenti a diversi periodi storici e impiegate per difendersi dalle scorribande dei briganti e dagli attacchi degli invasori. Tra quelle più note e meglio conservate c'è la Masseria Calderoni, la Masseria Dominante e la Masseria De Angelis. 

Ogni anno nel mese di agosto il paese celebra la Madonna del Buoncammino, simbolo dell'omonimo santuario che vanta una tradizione religiosa di oltre 250 anni. Tutti gli abitanti partecipano all'evento che vede il trasporto della statua dal santuario alla cattedrale, preceduta da una parata a cavallo. 

Inoltre, Altamura è la sede dell'importante Festival Nazionale del Teatro Comico, si svolge in autunno e i vincitori vengono premiati con la Bombetta d'Oro, simbolo del fantomatico attore napoletano Totò. Scoprire le bellezze e la cultura di questi territori è un'opportunità ideale, soprattutto per gli amanti della buona cucina. 

Tra i prodotti tipici che rendono molto famosa la tradizione culinaria del luogo c'è il pane di Altamura, il primo prodotto alimentare, riconosciuto a livello europeo, con la denominazione di origine protetta. Una ricetta popolare estremamente apprezzata, grazie alla lunga conservazione che offre la semola di grano duro. 

La genuinità dei sapori si possono apprezzare nei diversi prodotti e ricette da gustare, nei ristoranti e nelle trattorie disponibili. Ampia la varietà di scelta, dalla pasta fresca fatta in casa accompagnata con verdure, funghi e legumi, ai secondi di carne d'agnello oppure di pecora, cotti secondo le antiche tradizioni. Al termine dei pasti la gente del luogo è abituata a bere il digestivo di Padre Peppe, un antico liquore ottenuto dall'infusione di noci, erbe e spezie dell'Alta Murgia. 

altamura

altamura

Con le sue chiese, gli edifici nobiliari e il paesaggio circostante, suggestivo e affascinante, Altamura è un piccolo gioiello della regione che merita di essere conosciuto e apprezzato per l'ospitalità, la bellezza e la cordialità. 

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare