Dicembre 16, 2018

L'estate, ovviamente, è il periodo migliore per andare alla scoperta dei mari più belli di Italia e con essi i luoghi più suggestivi e affascinanti. Tra le mete più gettonate ogni anno da turisti italiani e stranieri c'è sicuramente una delle province pugliesi, situata nel Salento: Taranto

Taranto, conosciuta dai suoi abitanti anche col nome di Città dei due mari per via della sua posizione a cavallo del Mar Grande e del Mar Piccolo, è una delle città più belle del Sud Italia, non solo per la limpidezza delle acque che la lambiscono, ma soprattutto per la storia che custodisce così gelosamente al suo interno.

Colonia Greca

castello di taranto

Taranto fu una colonia greca e l'eredità di questa provenienza è contenuta soprattutto nella sua denominazione, che è di origine greca (Taras). La città, più precisamente, venne fondata dagli Spartani nell'ottavo-settimo secolo a.C e fu l'unico stanziamento spartano al di fuori della Grecia stessa. 

Per apprezzare appieno e conoscere in maniera approfondita il lato storico di questa città basterà visitare il museo Ipogeo Spartano, il secondo museo al mondo per quanto riguarda la presenza di reperti spartani. Il museo si trova nel Borgo Antico, un'isola artificiale collegata alla penisola di Borgo Nuovo, e all'interno delle sue quattro sale si trovano reperti che documentano la nascita di Taranto fino ad arrivare al diciottesimo secolo. 

Altre antichità di origine greca, romana e apuleia sono custodite all'interno del museo Nazionale Archeologico di Taranto, abbreviato in MARTA.

Castelli e Monumenti

castello di taranto

Il MARTA fu istituito nel 1887 all'interno dell'ex convento di San Pasquale di Baylon e deve la sua fama soprattutto agli Ori di Taranto, gioielli in oro, riccamente decorati, risalenti all'epoca magnogreca. Il simbolo della città di Taranto e sua maggiore meta turistica resta però il possente Castel Sant'Angelo, meglio conosciuto come Castello Aragonese.

Sito nella punta estrema di Borgo Antico, le sue origini risalgono al 916, all'epoca bizantina, ma venne ricostruito e ampliato nel quindicesimo secolo a opera di Ferdinando II d'Aragona e così è rimasto fino ad allora. Il castello si affaccia su una vista mozzafiato sul mare, si può entrare gratuitamente e approfittare della conoscenza di una guida che vi condurrà dentro le sue mura, una cappella rinascimentale e anche una vera camera di tortura.

Il Ponte Girevole

ponte girevole

Un'altra particolarità del Borgo Antico è il ponte di San Francesco di Paola, meglio conosciuto come ponte girevole per la sua particolarità di ruotare sul suo perno, che collega a Borgo Nuovo e sovrasta un canale navigabile. Se la storia non è il vostro forte e siete venuti per godervi il mare e i suoi abitanti, non c'è niente di meglio di un'esperienza con la Jonian Dolphin Conservation, un'associazione che si occupa di studiare e tutelare i cetacei del Mar Ionio. 

Con il progetto Sulla Rotta di Taras, salendo su un catamarano, si potrà partecipare all'attività di ricerca, ascoltare le vocalizzazioni dei delfini e osservarne di veri nel proprio habitat naturale. Per restare in tema di mare, un altro luogo tarantino di grande bellezza, che può vantare un paesaggio marittimo di tutto rispetto, sono le isole Cheradi.

Queste isole (San Pietro e San Paolo) formano un piccolo arcipelago, situato nel golfo di Taranto. Per l'isola di San Paolo è vietato l'accesso, perché è base della Marina Militare, ma San Pietro è facilmente raggiungibile in un paio di minuti di traghetto. Un'oasi naturale è proprio ciò che aspetta chi la va a visitare; non ci sono solo acque limpide e sabbia finissima e bianca, ma anche una rigogliosa macchia verde, caratterizzata da un'estesa pineta. 

Nel caso in cui non vogliate affannarvi troppo coi mezzi, allora c'è la suggestiva spiaggia di Tramontone, una tranquilla baia a pochi passi dal centro della città. Nonostante il tratto di spiaggia non sia molto ampio, vale la pena passarci una giornata per godersi un mare trasparente e caldo"

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare