Dicembre 16, 2018

Il Salento, regione geografica situata nel sud della Puglia e conosciuta anche come il "tacco dell'Italia", è un territorio ricco di paesi e di borghi, ricchi di cultura e di storia.

Che siano sulla vetta di un colle oppure a ridosso del mare, questi luoghi sono diventati negli anni meta di un gran numero di turisti per molte ragioni diverse. Grottaglie, un paese tra i più popolosi della zona, sorge proprio sul pendio di una delle colline delle Murgie ed un perfetto esempio della meravigliosa architettura pugliese. Sono due i motivi per i quali questo paese è famoso: le ceramiche ed il vino.

La produzione di ceramiche di Grottaglie può vantare una storia davvero centenaria. Sembra, infatti, che le prime documentazioni di questo tipo di attività risalgano addirittura al periodo Medievale. Quello che caratterizza queste ceramiche antiche è la semplicità: fino al 1550, infatti, vengono prodotti prevalentemente oggetti di uso quotidiano con decorazioni semplici. Bisognerà aspettare il 1800 perchè a Grottaglie vengano aperti i primi laboratori dai quali usciranno ceramiche di alta classe, destinate a diventare un'eccellenza di tutta la zona.

ceramiche di grottaglie
Alle ceramiche è dedicato un intero quartiere di Grottaglie, che prende appunto il nome di quartiere delle ceramiche. In origine era proprio in questa zona (a sud del centro storico) che i maestri artigiani risiedevano e lavoravano nelle loro botteghe. Oggi, invece, il quartiere è meta del turismo locale per via dei molti negozi che vendono ceramiche di alta qualità. A questo prodotto è stato dedicato anche un museo, dove vengono esposti manufatti tradizionali, reperti antichi ma anche arte contemporanea.

Ma le bellezze artistiche di Grottaglie non finiscono qui. Passeggiando per il suo centro storico è, infatti, possibile ammirare numerose chiese e palazzi, di stili ed epoche diverse. Un esempio mirabile di architettura neoclassica, ad esempio, è la bellissima Chiesa di San Francesco de Girolamo. La chiesa, costruita nel 1832 ma proclamata Santuario soltanto nel 1941, ospita oggi le reliquie del santo di cui porta il nome, originario proprio di Grottaglie. L'interno è elegantemente dipinto con raffinate decorazioni che ripropongono alcune scene bibliche. Il dipinto più illustre è quello di Cesare Fracanzano, dedicato al martirio di San Bartolomeo.

chiese di grottaglie

monumenti
Un'altra chiesa che merita certo di essere nominata è senza dubbio quella della Madonna del Carmine. Chiamata anche la Chiesa Madre, è stata costruita su un'antica grotta e deve il suo nome ad un affresco che raffigurava la Vergine Maria. Dipinti e tele di incredibile valore adornano gli interni ed i chiostri di questa meravigliosa chiesa Carmelitana. Ma non di sola religione vive Grottaglie che, infatti, è molto famosa anche per un piacere più terreno: il vino. Il suo territorio presenta, infatti, caratteristiche ideali per la coltivazione di due vitigni particolari denominati Regina e Victoria. 

castello

castello
Grottaglie è molto comoda da raggiungere in quanto situata a pochi chilometri dall'aeroporto di Taranto. La sua attribuzione alla provincia di Taranto è stata oggetto di un curioso diverbio tra la città stessa e quella di Brindisi. Essendo Grottaglie situata proprio nel mezzo tra le due città, entrambe non volevano rinunciare ad averla nella propria provincia. 

Per gli appassionati di sport e natura, Grottaglie offre anche molti trekking ed escursioni sulle colline delle Murgie che sorgono intorno al paese. Un modo unico per poter ammirare il meraviglioso paesaggio dell'entroterra Salentino. Per i più avventurosi, invece, le colline offrono anche lo spazio giusto per poter pratica arrampicata, ciclopasseggiate, equitazione e anche tiro con l'arco. D'altro canto il paese di Grottaglie si prodiga da molti anni ad aumentare la sensibilità di cittadini e di turisti sul tema della tutela e del rispetto dell'ambiente e della natura.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare