Dicembre 16, 2018

Le spiagge più belle del Salento

Il Salento, il tacco d’Italia, bagnato dalle acque del Mare Adriatico a oriente e dal Mar Ionio a occidente, è una delle mete balneari più belle del Paese.

Le spettacolari spiagge salentine hanno il potere di trasportarti con la mente in altri continenti tropicali. Sabbia bianca, acqua di un azzurro irreale, dune e fondali fanno del Salento un luogo magico. Affacciato sulla costa ionica, il Parco Naturale di Porto Selvaggio ospita la bellissima spiaggia di Porto Selvaggio. Questa piccola baia ciottolosa si apre sul mare turchese dopo avere percorso un sentiero nella pineta che la circonda: un paradiso incontaminato che si trova in un’area riconosciuta oasi naturale protetta nel 2006.

porto selvaggio
Spostandosi verso Porto Cesareo, la baia di Torre Lapillo e la spiaggia di Punta Prosciutto meritano una giornata di mare. La prima, oltre a un’acqua che sembra uscita da una cartolina dei Caraibi, offre qualsiasi tipo di comfort: ristoranti, chioschi e discoteche per feste notturne sulla spiaggia.

torre lapillo
All’interno della Riserva Regionale Palude del Conte e Duna Costiera, Punta Prosciutto è più selvaggia. La spiaggia è lunga tre chilometri ed è costeggiata da dune di sabbia bianca alte fino a otto metri, puntellate dalla macchia mediterranea.

punta prosciutto

Spostandosi verso la punta della regione, si arriva alla spiaggia delle Pescoluse, a Salve, in provincia di Lecce. Anche qui l’acqua è chiarissima e la sabbia è impalpabile. Per questo motivo, la spiaggia è stata ragionevolmente ribattezzata le ‘Maldive del Salento’. Un nome che vale più di mille parole per descrivere la sua bellezza.

pescoluse

Seguendo la costa adriatica, il Salento regala la fantastica grotta della Zinzulusa. È vero, non è una spiaggia ed è raggiungibile solo con la barca, ma se di mare stupendo si parla, non potevamo escluderla con i suoi fondali mozzafiato e l’acqua che racchiude tutte le sfumature del turchese. Proseguendo verso Otranto, si arriva alla spiaggia paradisiaca della baia dei Turchi.

baia-dei-turchi
È accessibile con un sentiero che attraversa la pineta circostante. Probabilmente deve il suo nome per essere stato il punto da cui le armate turche invasero la Puglia nel 1480, ma la cosa certa è che oggi è una delle spiagge più belle del Salento. Insieme a quella di Torre dell’Orso, una ‘piccola’ mezzaluna di un chilometro su cui vegliano dal mare i famosi faraglioni delle ‘due sorelle’.

torre dell'orso

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare