Novembre 19, 2018

Scoprire il Golfo di Taranto

Se desiderate trascorrere una vacanza all'insegna del relax, della buona cucina, alla scoperta di opere architettoniche dal fascino antico, e nuotare in un mare cristallino e trasparente, che bagna arenili di sabbia fine e bianca, non potete fare a meno di visitare il golfo di Taranto

Regione del Salento molto rinomata per le sue innumerevoli bellezze naturali e la ricchezza delle sue tradizioni.

Taranto, ha origine antichissime, risalenti al 700 a.C , e data la sua strategica ubicazione, fu uno dei centri più importanti della Magna Grecia.  Per questo motivo, Taranto, non è soltanto un importante porto industriale e commerciale, ma uno scrigno, pieno di monumenti che rimandano a tempi antichissimi, con tanti itinerari storico culturali, che consentono di scoprire tesori nascosti.

Castello e Duomo

Ogni viuzza del centro storico, ricorda quanto fosse importante e quanto bella è questa città, iniziando, proprio, da uno dei monumenti che maggiormente la caratterizza: il Castello Aragonese.  Situato nel Borgo Antico di Taranto, in quella parte della città separata dal resto del centro abitato, e ad essa connessa tramite un ponte girevole, questa fantastica fortificazione dalla struttura quadrangolare, ha origine bizantina o normanna (non è ben chiaro), e rappresenta uno dei simboli più significativi ed imponenti del golfo, oltre ad essere un punto di passaggio per raggiungere il centro storico.

castello taranto

Quest'ultimo si ramifica in stradine strettissime, con edifici che raccontano la storia di un tempo che fu,  e che sono la dimora di famiglie di pescatori, nel rispetto della tradizione e della storia di questa città

Percorrendo le viuzze, ricche di bar, pub, caffetterie ed edifici universitari, si raggiunge il Duomo: una costruzione con facciata barocca ed arricchito, all'interno, da tre navate con capitelli bizantini e romanici. Proprio qui si può ammirare il Cappellone che contiene le reliquie di San Cataldo, patrono della città. Percorrendo qualche passo in più, per raggiungere Piazza Castello, si possono ammirare le uniche due colonne doriche,  rimaste intatte e facenti parte della struttura che formava il tempio di Poseidone.

duomo taranto

Il Lungomare

Anche il Lungomare di Taranto, come il centro storico, è molto suggestivo, soprattutto al tramonto, quando il Mar Grande si tinge di variopinti colori ed è possibile scorgere le numerose barchette dei pescatori che rientrano in porto, dopo una lunga giornata di pesca. Da Corso dei due Mari, con vista sul Castello Aragonese, e fiancheggiando ll Monumento al Marinaio, per raggiungere, proseguendo su Corso Vittorio Emanuele III, la Rotonda dei Marinai. Di qui si possono ammirare le isole di San Pietro e San Paolo, e anche alcune delle sirene in cemento marino, scolpite da Francesco Trani, e disposte sugli scogli per ricordare la leggenda di Skuma. 

lungomare taranto

In Corso Vittorio Emanuele III si possono osservare i giardini pensili, che donano alla costa una bellezza e un fascino ultrasecolare. A circa metà percorso della passeggiata sul lungomare, si possono udire gli zampilli della fontana Rosa dei Venti, opera costruita dall'architetto Brunetti nel 1953. Situata in piazza Ebalia, il suo nome deriva dalle 8 teste sistemate ai bordi del cerchio centrale,  che simboleggiano gli otto venti che soffiano sul golfo di Taranto.

Questa fontana possiede un fascino particolare soprattutto di notte, quando i 21 zampilli che la costituiscono, si trasformano in bellissime fasce di colori.

fontana rosa dei venti

Località turistiche rinomate

I litorali più belli del Golfo di Taranto sono: Marina di Ginosa, Lido Gandoli, Saturo, Campomarino e San Pietro in Bevagna;  sono alcune delle spiagge che vi ipnotizzeranno per la loro bellezza e per la bellezza del mare cristallino e incontaminato.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

C’è un luogo nel cuore del capoluogo pugliese, a pochi mt dal mare, conosciuto per la sua imponenza e solennità, ta… https://t.co/cPln5XmGZz
Eremi ed Abbazia di Santa Maria Pulsano #montesantangelo #pulsano #edenpuglia https://t.co/ZOLOYCjfn7 https://t.co/bmbOqXTYqT
Il santuario di San Michele Arcangelo: storia dell'apparizone #montesantangelo https://t.co/xf39H6CkkF https://t.co/5iePVMuAaA
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare