Terra di Bari

terrabari

Viaggiare in terra di Barisignifica catapultarsi in un luogo magico, caratterizzato da svariati luoghi da scoprire, gustare e vivere, ma soprattutto dal calore dei suoi abitanti, dalle bellezze che si celano dietro i tanti monumenti come castelli, chiese, basiliche, cattedrali, palazzi d'epoca. Benvenuti nella terra di Bari.

Il Mare

La distesa azzurra dell'Adriatico la si può ammirare partendo proprio dal Lungomare di Bari, e l'importante è non limitarsi ad ammirare la sua bellezza, ma lasciarsi trasportare da alcuni dettagli, come il profumo del pesce pescato a ridosso del porto, la musica  delle feste paesane che spesso si celebrano sul mare, il piacevole e spassoso dialetto barese, il gusto di assoporare qualche tipica stuzzicheria locale, come la tradizionale focaccia barese.

Per lasciarsi cullare dalle onde di un mare tanto smeraldo e trasparente da sembrare irreale, incorniciato dalle sue alte scogliere e spiagge di sassi bianchi, è consigliabile visitare Polignano a Mare: uno dei borghi marittimi, che per l'armoniosa unione delle cromature del mare con quelle delle casette affacciate su di esso, per la storia e la cultura che gli appartengono, e per la bellezza del suo centro storico, è stato classificato tra i più belli d'Italia. 

A Polignano è possibile gustare le specialità pugliesi accolti dall'atmosfera intima di una grotta, coccolati dal rumore delle onde che si infrangono su di essa, in uno dei ristorantini più caratteristici d'Italia. Un'altra piccola perla della terra di Bari è Monopoli. Questa graziosa cittadina sorge sul mare, e qui si può decidere di trascorrere una vacanza nel segno del relax e della tradizione, per godere del mare cristallino, che si mescola ai colori delle casette in stile rustico e dei tradizionali trulli. E poi ci sono la bellissima Trani, famosa per la sua cattedrale a ridosso del mare e la storica Barletta, cittadina ricca di monumenti e famosa per la disfida tra italiani e francesi.

Arte e cultura

Nel centro storico del capoluogo pugliese, esattamente nella"parte denominata città vecchia", è possibile visitare il castello di Bari, la cui costruzione risale all'epoca di dominazione svevo normanna. Nella "parte vecchia" di Bari, quella segnata dall'incrocio di diverse culture che si sono succedute attraverso i secoli, si trova una delle Chiese più belle della Puglia, la Basilica di San Nicola.

Posto rinomato della Bari vecchia è Piazza Mercantile, luogo caratterizzato dalla presenza di diversi palazzi storici, come Palazzo del Sedile e Palazzo della Dogana. E' proprio da questo "salotto barese" che si ha accesso al centro della città, venendo dal Corso o dal Lungomare.

Nella Bari vecchia non sono solo i monumenti a costituire un attrazione per turisti e viaggiatori, ma anche i tanti operosi artigiani di bottega e i pescatori, sono come dipinti in un quadretto, che sembra riportare ad un mondo di altri tempi. 

La Bari nuova è invece interessante per gli amanti della cultura ottocentesca e dello shopping: qui infatti, oltre ad essere ospitato il sito di una delle Università più grandi d'Italia, si possono visitare diversi teatri, dal"Piccinni", al "Petruzzelli", finendo con il "Margherita". Oltre ai teatri e ai negozi, in questa parte di Bari, sono ubicati diversi musei

Terra e tradizioni

Nelle terre di Bari, sono rigogliosi i vigneti e gli ulivi: sono pregiati i nettari dell'uva e delle olive, ricavati secondo le antiche tradizioni di questi luoghi; e poi c'è il pane dalla crosta croccante e l'interno morbido dal caratteristico colore giallo, che viene prodotto ad Altamura. Come non dimenticare le tradizionali orecchiette con le cime di rapa, che sono il piatto tipico delle terre baresi, cucinate con aglio, olio, peperoncino e acciughette saltate in padella.

Tantissimi gli eventi che si svolgono durante l'anno, soprattutto le sagre, le processioni, le feste paesane che si svolgono durante le giornate dedicate ai Santi protettori di questi luoghi.

festa patronale

Durante queste manifestazioni è facile imbattersi in bancarelle di souvenirs, bancarelle di prodotti tipici e genuini, e poi assistere a folkloristiche celebrazioni religiose, e ammirare bellissimi fuochi d'artificio: ci sono insomma tutti gli ingredienti per immergersi in un'atmosfera carica di tradizione, di sacralità, che si mescolano con il profano e il simbolismo. 

Le città in queste giornate si accendono con luminarie colorate, le strade si riempono di gente, sfilano maestose statue raffiguranti i Santi. Questo è il quadretto tipico che offrono le terre baresi, il resto deve essere scoperto con i propri sensi.